Coronavirus – Noi ci siamo.

Penta non vuole lasciarvi indietro. Siamo qui per aiutare te e il tuo business a superare questo momento e tornare più forti di prima.

(last updated March 19)

Il nostro impegno

Quando abbiamo fondato Penta, volevamo aiutare le piccole e medie imprese. Punto. Questo è ancora più importante oggi. Il nostro team di oltre 90 persone sta lavorando a diversi progetti per aiutare a superare questo momento, sia in forma di aiuti finanziari o consulenza. In quanto imprenditori,ci sentiamo vicini a tutti voi.

Aiuti alle aziende colpite dal Corona (COVID-19)

  • Decreto “Cura Italia”
    • Riguardo la fiscalità e la tassazione
      • Sospensione, senza limiti di fatturato, per i settori più colpiti, dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria per i mesi di marzo e aprile, insieme al versamento Iva di marzo. Solo per alcuni settori.
      • Sospensione dei termini degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi per contribuenti con fatturato fino a 2 milioni di euro.
      • Sospensione sino al 31 maggio 2020 dei termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso, da parte degli uffici dell’ Agenzia delle entrate.
      • Sospensione dei termini per la riscossione di cartelle esattoriali, per saldo e stralcio e per rottamazione-ter, sospensione dell’invio nuove cartelle e sospensione degli atti esecutivi.
      • Incentivi e contributi per la sanificazione e sicurezza sul lavoro: per le imprese vengono introdotti incentivi per gli interventi di sanificazione e di aumento della sicurezza sul lavoro, attraverso la concessione di un credito d’ imposta, nonché contributi attraverso la costituzione di un fondo Inail; analoghi contributi sono previsti anche per gli enti locali attraverso uno specifico fondo.
      • Ai negozianti viene riconosciuto un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione del mese di marzo.
    • Potenziamento del Fondo Di Garanzia
      • Il fondo permette di accedere a delle garanzie per ottenere prestiti. La copertura è possibile fino a 5mln di euro.per gli interventi di garanzia diretta, la percentuale di copertura è pari all’80 per cento dell’ammontare di ciascuna operazione di finanziamento per un importo massimo garantito per singola impresa di 1.500.000 euro. Per gli interventi di riassicurazione la percentuale di copertura è pari al 90 per cento dell’importo garantito dal Confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell’80 per cento e per un importo massimo garantito per singola impresa di 1.500.000 euro;
      • È escluso il pagamento della commissione in caso di mancata erogazione del credito;
      • La garanzia opera direttamente con le Banche italiane;
    • Sussidi e finanziamenti
    • Prestiti attraverso Penta

Rimani aggiornato.

(Ti invieremo materiale utile per la tua azienda durante questo periodo. Nessuna pubblicità, promesso.)